Come aiutare tuo figlio a non diventare violento contro le donne #122

Da oltre 10 anni faccio questo lavoro e posso dire quasi il 100% delle donne che ho incontrato, dai 15 ai 60 anni hanno subito una qualche forma di violenza. A volte sono”cose piccole”, catcalling, battute sessiste, una mano sul culo. A volte sono cose più grosse: padri violenti, relazioni tossiche, abusi sessuali

Quanti tute queste donne hanno trovato un modo per difendersi: chi si è chiusa, chi ha imparato le arti marziali, chi è riuscita da vere un ruolo importante sul lavoro e un’indipendenza economica.
Oggi è il 25 novembre, Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne e si parla di queste cose: di come le donne possono difendersi.

Spesso però sfugge un punto importante, cioè che la violenza sulle donne… è un problema degli uomini. Siamo noi uomini a essere violenti, a coltivare una cultura maschilista, a trattare le donne come se fossero degli oggetti che possediamo e che non ci possono essere tolti.

Siamo noi uomini a non riuscire a gestire la nostra rabbia e questa incapacità nasce quando siamo bambini.

Nella puntata 122 del podcast sfrutto l’occasione del 25 novembre per parlare ai genitori di come sia importante educare sin da piccoli i bambini maschi alle emozioni e alla gestione della loro aggressività, che non può essere giustificata “perché sono maschi”.

Lo faccio suggerendo 3 spunti pratici che ti invito a mettere in pratica già da oggi, per mettere dei semini buoni per gli uomini adulti del futuro che stai crescendo.

Voi restare aggiornato e ricevere approfondimenti extra? Unisciti al Canale Telegram.

Hai bisogno di una guida esperta per ritrovare la serenità con i tuoi figli?

Scopri il mio percorso “Dalle Urla Agli Abbracci”

Altri episodi che ti consiglio:

Cerca un episodio