Seleziona una pagina
Giovanni Aricò, 13 Apr, 2021

Il senso di colpa è una scusa? #099

Ogni genitore è stato accompagnato almeno una volta nella vita da sensi di colpa. Per aver detto quella parola in più o in meno. Per aver messo quel limite in più, o in meno. Per aver fatto rispettare quella regola o per averla infranta. Quando si sente di aver fatto qualcosa che va contro i propri valori e non si può più tornare indietro, il senso di colpa è dietro l’angolo.

Alcuni sensi di colpa sono appropriati. Aiutano a capire i propri errori e a porvi rimedio. Altri invece sono dei trucchi del nostro cervello che ci rendono passivi e ci portano a crogiolarci nel risentimento verso noi stessi ma a non imparare o fare nulla per cambiare. Ad esempio il senso di colpa può derivare da una nostra difficoltà ad esprimere la rabbia.

In questa puntata voglio parlare di questa seconda categoria, per capirne un po’ di più e capire come poter iniziare a cambiare direzione.

Il senso di colpa può nascondere altro

Il senso di colpa non è propriamente un sentimento, come si può pensare: è un giudizio o una credenza. Quando questo giudizio ci spinge a metterci in discussione, è qualcosa di sano. Quando il giudizio resta fine a se stesso, ci avvelena e basta.

Cosa può nascondere un senso di colpa? Ecco 4 esempi:

  • Può essere un modo per travestire le nostre paure.
  • Può essere un modo per minimizzare le nostre responsabilità.
  • Può mascherare la rabbia.
  • Può essere un espediente per evitare una verità scomoda su noi stessi.

Nella puntata 99 del podcast tocco questi quattro punti e offro qualche spunto per provare a riflettere sui propri sensi di colpa. Ti invito ad ascoltare attentamente questo episodio e a riflettere profondamente su di te, perché un genitore che si sente travolto dal senso di colpa rischia di essere un genitore passivo, che non prende posizione e quindi una guida insicura per i propri figli.

Giovanni Aricò

Giovanni Aricò

Sono Psicologo e Psicoterapeuta e nel 2011 ho iniziato a lavorare con i bambini e gli adolescenti. Oggi aiuto i loro genitori a trasformare le urla in abbracci.

Cerca un episodio

Altri episodi che ti consiglio:

Chi ha paura dei genitori #140

Chi ha paura dei genitori #140

Quando ho scelto di registrare la prima puntata di questo podcast e di dedicarmi sempre di più ai genitori, avevo un’idea chiara in testa che nasceva dalla mia esperienza: nessuno voleva avere a che fare con i genitori.