Seleziona una pagina
Giovanni Aricò, 11 Nov, 2019

Sculacciare i bambini ha senso? #029

Ogni tanto una bella sculacciata serve proprio, come ai vecchi tempi quando i ragazzi ascoltavano i genitori!

Quanto è vera questa cosa? Sculacciare i bambini ha davvero senso?

I dati ci dicono cose diverse e lo spunto proposto da una ascoltatrice del podcast ci è utile per parlare di tante cose: sottomissione, potere, incoraggiamento, relazione e mentalizzazione.

Ho trovato uno spunto nelle idee di Simon Sinek per provare a ragionare se, anche tra genitori e figli, può avere senso “partire dal perché”.

Perché la punizione non funziona

Uno dei motivi per cui la punizione e in generale il rinforzo negativo non funziona è che non si offre al bambino un’alternativa: lo si punisce per qualcosa che ha fatto, ma non gli insegna cosa invece dovrebbe fare, come avviene nel rinforzo positivo.

Un secondo motivo è che la punizione fine a se stessa aumenta l’ansia, l’aggressività e i disturbi oppositivi. Se il bambino vede che il genitore reagisce con violenza, imparerà a reagire in quel modo e non valuterà altre possibili risposte a una data situazione, come il dialogo o il confronto.

Cosa facciamo, come lo facciamo e perché lo facciamo

Ci possono essere tre livelli per fare le cose: cosa, come e perché. Cosa è l’azione che materialmente compiamo, come è la modalità e il perché è la motivazione che ci spinge a comportarci in un determinato modo.

“Partire dal perché” significa quindi fornire la motivazione di un determinato comportamento, ciò che sta alla base e ci spinge a fare una cosa piuttosto che un’altra. Punendo il bambino agiamo sul cosa, ovvero lo puniamo. Agiamo anche sul come, ovvero stiamo trasmettendo il messaggio che le relazioni si devono approcciare con la violenza, che quando c’è un problema è quella la soluzione.

Invece, cerchiamo di chiederci il perché, cerchiamo di andare alla ricerca delle motivazioni. Perché il bambino si è comportato il un determinato modo? Qual era il suo perché?

Raggiungiamo una connessione con lui, prima di passare alla correzione dei suoi comportamenti.

In questa puntata del podcast, approfondisco questi temi e rispondo alla domande se sculacciare i bambini ha senso.

Buon ascolto!

Voi restare aggiornato e ricevere approfondimenti extra? Unisciti al Canale Telegram.

Giovanni Aricò

Giovanni Aricò

Sono Psicologo e Psicoterapeuta e nel 2011 ho iniziato a lavorare con i bambini e gli adolescenti. Oggi aiuto i loro genitori a trasformare le urla in abbracci.

Cerca un episodio

Altri episodi che ti consiglio:

Una sculacciata non ha mai fatto male a nessuno #141

Una sculacciata non ha mai fatto male a nessuno #141

In questi anni di lavoro con i genitori ho scoperto che in diverse famiglie sculacciate e sberle sono ancora presenti come strumenti "educativi". La percentuale è più alta di quella che immaginavo e credo che uno dei motivi per cui questo tema sia così sommerso sia la...

Chi ha paura dei genitori #140

Chi ha paura dei genitori #140

Quando ho scelto di registrare la prima puntata di questo podcast e di dedicarmi sempre di più ai genitori, avevo un’idea chiara in testa che nasceva dalla mia esperienza: nessuno voleva avere a che fare con i genitori.