Seleziona una pagina
Giovanni Aricò, 15 Set, 2022

Una sculacciata non ha mai fatto male a nessuno #141

In questi anni di lavoro con i genitori ho scoperto che in diverse famiglie sculacciate e sberle sono ancora presenti come strumenti “educativi”. La percentuale è più alta di quella che immaginavo e credo che uno dei motivi per cui questo tema sia così sommerso sia la vergogna che è associata a questi gesti.

I genitori a cui scappa una sculacciata si vergognano perché temono che questo possa creare danni irreparabili.

I genitori che la usano con costanza, la giustificano ma al tempo stesso non ne parlano perché sanno che potrebbero non fare una bella figura.

Il risultato sono famiglie intrappolate in dinamiche di paura e violenza confuse per educazione.

Ma alla fine una sculacciata fa male o alla fine “non ha mai fatto male a nessuno? Ne parlo nella puntata 141 del podcast, che puoi ascoltare qui sotto.

In questo episodio:

02’ 59” Perché la sculacciata è considerata da diversi genitori una pratica educativa efficace.

06’ 34” Una sculacciata non ha mai fatto male?

07’ 51” Come funzionano i traumi, spiegato in breve.

08’ 35” Cosa dicono le ricerche

11′ 48″ Come la sculacciata influisce sull’educazione e lo sviluppo

13′ 27″ Obiezione comune: “Ma io sono cresciuto benissimo!”

15′ 53″ Qual è il ruolo del genitore e quale quello del bambino

20′ 29″ Consigli su cosa fare adesso

Risorse:

The Effect of Spanking on the Brain: https://www.gse.harvard.edu/news/uk/21/04/effect-spanking-brain

Voi restare aggiornato e ricevere approfondimenti extra? Unisciti al Canale Telegram.

Giovanni Aricò

Giovanni Aricò

Sono Psicologo e Psicoterapeuta e nel 2011 ho iniziato a lavorare con i bambini e gli adolescenti. Oggi aiuto i loro genitori a trasformare le urla in abbracci.

Cerca un episodio

Altri episodi che ti consiglio:

Chi ha paura dei genitori #140

Chi ha paura dei genitori #140

Quando ho scelto di registrare la prima puntata di questo podcast e di dedicarmi sempre di più ai genitori, avevo un’idea chiara in testa che nasceva dalla mia esperienza: nessuno voleva avere a che fare con i genitori.